È ora che dall’estero si mandino cartoline, non trofei di caccia!

Consegnate al Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza energetica più di 4.000 cartoline firmate dalla popolazione italiana contro la caccia al trofeo

Humane Society International / Europe


Vincenzo Petitta, HSI/Europe

ROMA—Humane Society International/Europe ha consegnato più di 4.000 cartoline firmate da cittadini e cittadine italiani/e al Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica, che esortano il Ministro Gilberto Pichetto Fratin a vietare l’importazione, esportazione e ri-esportazione, verso e dall’Italia, dei trofei di caccia ottenuti da animali appartenenti a specie protette a livello internazionale. L’organizzazione per la protezione degli animali aveva lanciato nelle scorse settimane un esplicito appello alla popolazione italiana, invitandole, tramite un’apposita piattaforma, a firmare una cartolina indirizzata al Ministro Pichetto Fratin per sostenere la campagna #NotInMyWorld, in un momento politicamente cruciale per la tutela degli animali, visto l’insediamento del nuovo governo. “È ora che dall’estero si mandino cartoline, non trofei di caccia!”, questo lo slogan che accompagna la consegna delle cartoline.

La caccia al trofeo mette a rischio la conservazione di moltissime specie animali, uccise per divertimento, nonostante la loro protezione sia regolamentata dalla Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione (CITES) a causa del calo demografico. Tra il 2014 e il 2020, l’Italia ha importato legalmente 437 trofei di caccia provenienti da specie di mammiferi protette a livello internazionale – come ippopotami, elefanti e leoni – nonostante l’86% degli Italiani si opponga a tale pratica.

La consegna delle cartoline a Roma rappresenta la più recente attività della campagna #NotInMyWorld, lanciata a settembre 2021 da HSI/Europe per sensibilizzare l’opinione pubblica e spingere i governi nazionali dell’Unione Europa ad agire contro la caccia al trofeo. La campagna chiede infatti all’UE e a tutti gli Stati Membri di introdurre un divieto di importazione di trofei di caccia ottenuti da animali elencati dalla CITES.

In Italia, la campagna ha già fatto diversi, importanti progressi, tra i quali spiccano la petizione lanciata da HSI/Europe, che ha finora raccolto più di 43.000 firme in Italia, nonché la presentazione della prima proposta di legge sull’argomento. Questa proposta di legge presentata durante la scorsa legislatura e recentemente riproposta in Parlamento, è stata elaborata per rispondere alle criticità legate al coinvolgimento dell’Italia nella caccia al trofeo, sollevate dal rapporto pubblicato nel 2021 da HSI/Europe. Il rapporto evidenzia altresì il ruolo prominente in questa pratica dell’Unione Europea, che risulta il secondo importatore mondiale di trofei di caccia dopo gli Stati Uniti, compresi quelli di specie minacciate e in via di estinzione.

Martina Pluda, Direttrice per l’Italia di HSI/Europe, ha dichiarato: “Chiediamo al Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica Gilberto Pichetto Fratin di fare la propria parte per porre fine a questa attività crudele, dannosa e neo-coloniale, implementando in Italia un divieto di importazione, esportazione e ri-esportazione di trofei di caccia provenienti da specie protette. Un primo, cruciale passo per fermare il coinvolgimento dell’Italia in questa macabra pratica. In attesa che il Parlamento possa discutere e approvare la proposta di legge, già presentata nella precedente e nell’attuale legislatura, riteniamo che sia giunto il momento che il Governo italiano prenda le distanze dall’uccisione di animali a rischio e in via di estinzione, come stanno già facendo altri paesi europei e come ha recentemente chiesto anche il Parlamento Europeo. Europei e italiani si recano regolarmente all’estero per uccidere specie protette e portarne a casa parti del corpo come “souvenir” da esporre come suppellettili, tavolini, tappeti o decorazioni d’interni. È ora che dall’estero si mandino cartoline, non trofei di caccia!”

Foto della consegna delle cartoline sono disponibili al seguente link (creare account per il download)

INVITO STAMPA

Il 22 novembre p.v. alle ore 18:00 HSI/Europe e Rivista Africa – testata autorevole sulle tematiche riguardanti il continente africano – ospiteranno l’evento online “Safari – Animali nel mirino”. Metteremo a confronto punti di vista opposti sulla caccia al trofeo e ascolteremo le ragioni e le testimonianze di chi si batte ogni giorno per salvaguardare gli animali e la biodiversità dell’Africa (e non solo). Parleremo degli sforzi per la conservazione della fauna selvatica, della caccia al trofeo tra miti e realtà, delle minacce alle specie protette, del delicato equilibrio tra esseri umani e il resto del mondo animale. Programma e link per effettuare l’iscrizione gratuita.

FINE

Contatto:

Vietiamo l’esportazione e l’importazione da e per l’Italia dei trofei di caccia di animali

HSI

Learn More Button Inserter